Alla scoperta dei Tesori d'Italia Busto Arsizio e di Cina Cixi

Le Mappe dei tesori d'Italia

via dei Cacciatori 16
Arcore(Monza e Brianza)
20862

+39 039 9713126
+39 348 2311854


segreteria@tesoriditaliaecina.it

I Percorsi della Musica

I Percorsi della Musica

La musica sacra non è semplicemente un genere all'interno del vasto mondo della musica classica, ma soprattutto l'unione di espressione artistica e sentimento Questo percorso percorso vi guida attraverso i più rappresentativi luoghi della Musica iniziando dal Teatro Regio. Con l’apertura della Stagione d’Opera , si rinnova presso il Ridotto del Teatro, l’appuntamento con il ciclo di incontri di presentazione delle opere in cartellone che ogni anno raccoglie moltissimi consensi da parte dei melomani e anche di chi, non assiduo frequentatore dell’opera, desidera avvicinarsi al mondo del melodramma.
Proseguendo incontriamo la Casa della Musica edificio rinascimentale posto a pochi passi dal Duomo e recentemente riportato all'antico splendore da un completo restauro, accoglie importanti istituzioni musicali cittadine fra le quali l'Archivio storico del Teatro Regio e l'Istituto Nazionale di Studi Verdiani. Rivolto al pubblico è il Museo Multimediale, nelle cui sale si articola un percorso espositivo interattivo dedicato alla storia del teatro per musica a Parma dal '600 ai giorni nostri. Prossima tappa Auditorium Nicolò Paganini; progettato e realizzato dall'Architetto Renzo Piano, sorge nell'antico zuccherificio Eridania, costruito nel 1899 e dismesso nel 1968. Esso rappresenta, senza dubbio, un esempio innovativo e ardito di recupero di archeologia industriale.
Casa Natale e Museo di Arturo Toscanini In questa piccola casa, situata in una delle zone più popolari di 'Parma vecchia', nacque il 25 marzo 1867 Arturo Toscanini..un percorso museale articolato in stanze tematiche, dove si ripercorre sua vita dell'artista, privata e professionale.

 

 


Casa Natale di Verdi, Sulla strada provinciale per Busseto a 38 km da Parma, situata ad un crocevia al centro del villaggio di Roncole, si trova la casa dove Verdi nacque la sera del 10 ottobre 1813. Nella stessa abitazione a forma di capanna, di architettura povera ma molto caratteristica, il padre Carlo gestiva un'osteria e una bottega di generi vari mentre la madre lavorava come filatrice. L'edificio, dichiarato monumento nazionale, è rimasto intatto fino ad oggi. La vista delle stanze disadorne non manca di commuovere i sempre numerosi visitatori al pensiero dei trionfali traguardi raggiunti poi dal compositore. Nel 2000, nel quadro delle celebrazioni del centenario della morte, lo storico edificio è stato consolidato e interamente restaurato dall'architetto Pierluigi Cervellati, che ha curato, inoltre, il rifacimento degli arredi. Nel gennaio 2001, in occasione del centenario della morte, il Comune di Busseto ha realizzato il rifacimento del percorso didattico-museale della Casa Natale, con pannelli esplicativi e strumenti audiovisivi ed informatici. Di fronte alla casa, si trova la chiesa di San Michele Arcangelo dove il compositore fu battezzato e dove si conserva ancora l'organo su cui Verdi imparò a suonare e si esercitò in gioventù.
Ultima tappa il Teatro Giuseppe Verdi, dove lui stesso si esibì in gioventù, dirigendo una sinfonia per il Barbiere di Siviglia di Rossini.